Navigazione veloce

Foppenico Infanzia

Parco Allende, 3  23801 Calolziocorte (LC) 

 

 

La Scuola dell’Infanzia di Foppenico si trova a Calolziocorte nella frazione di Foppenico. E’ collocata all’interno del Parco Allende da cui si accede alla Scuola Secondaria e al complesso scolastico che ospita anche la Scuola Primaria di Foppenico. E’ raggiungibile sia dal Parco Allende, sia da Via Matteotti.

Dispone di ampi spazi esterni e di spazi interni con vari tipi di utilizzo. 

SPAZIO ESTERNO

Lo spazio esterno è strutturato in quattro parti: un ampio giardino che circonda tutto l’edificio scolastico ed è dotato di attrezzature per la prima infanzia ( torretta con scivolo, altalena, tunnel, dondoli, tavoli con panche, casetta) e tane realizzate da bambini e genitori per rispondere al bisogno di privacy; una parte di cortile pavimentato che funge d’accesso alla scuola ed è utilizzabile anche con biciclette, tricicli e monopattini, oltre che per  giochi di gruppo vista la circolarità della piazzetta; uno spazio con tettoia che permette attività di travasi, di pittura, di semina, di osservazione scientifica in un contesto all’aperto ma comunque riparato; un angolo di giardino “più selvaggio”, strutturato ad aiuole per favorire semplici attività di giardinaggio e con una capanna di bambù per i nascondigli.

 

 

                   Una parte del giardino                                               Il cortile e la tettoia

  

 

L’angolo di giardino “selvaggio”

 

SPAZI INTERNI

      

IL SALONE

Spazio centrale della scuola che rappresenta un punto d’incontro tra i  bambini delle diverse sezioni. Il salone è infatti lo spazio in cui ci si ritrova in cerchio per momenti comuni. Inoltre è un luogo d’incontro anche per i genitori che accompagnando e prendendo i bambini a scuola si ritrovano in questo spazio per leggere il diario di bordo (diario giornaliero in cui ciascuna sezione descrive giornalmente quanto fatto), gli avvisi e visionare i  prodotti dei bambini e la documentazione (cartacea o fotografica di conversazioni e attività realizzate dai bambini). 

Il salone rappresenta anche uno spazio importante per offrire ai bambini occasioni di gioco libero. E’ strutturato in diversi angoli per permettere ai bambini di auto-organizzarsi. Alcuni angoli sono fissi altri possono subire modificazioni, attualmente sono presenti:

- un angolo cucinetta che ricrea un piccolo ambiente domestico per favorire il gioco simbolico;

- un angolo dei travestimenti per indossare i panni di un altro e “far finta di…”;

- uno spazio teatro per “mettersi in gioco” scegliendo il ruolo per sé più congeniale;

- un angolo costruttivo per realizzare macro-costruzioni con materiali di recupero;

- un angolo con uno scivolo e una struttura per arrampicare per sperimentare il piacere motorio;

- alcune tane nascondiglio per rispondere al bisogno di privacy dei bambini; 

Il salone si snoda poi in un corridoio lungo il quale ci sono gli armadietti personali dei bambini e termina con un angolo biblioteca in cui i bambini possono assaporare il piacere della lettura, in uno spazio protetto e delimitato da delle tende.

 

 

                      Il salone                                                           L’angolo biblioteca

                          Il corridoio 

 

 

 LE SEZIONI

Lo spazio di ogni sezione è pensato e strutturato per soddisfare i bisogni specifici dei bambini in relazione  alla loro età e per favorire il più possibile l’esplorazione autonoma. In particolare  in ogni sezione si cerca di ricreare un ambiente il più possibile libero di materiale strutturato in modo che i bambini possano mettere in gioco la loro immaginazione, creatività e pensiero divergente. Si privilegia l’uso di materiali naturali e destrutturati. 

In ogni aula è presente un angolo della conversazione strutturato con un tappetone: qui ogni giorno si dedica tempo ai bambini per raccontarsi e ascoltarsi, per costruire relazioni significative, per discutere, per porre interrogativi, per prendere decisioni  insieme. Inoltre sul tappetone si svolge la routine del calendario finalizzata all’acquisizione  di una consapevolezza temporale e la routine delle presenze; tale spazio è anche un angolo utilizzabile dai bambini, durante i momenti di gioco libero, per tutte le attività che si svolgono a terra. 

Inoltre ogni sezione dispone di uno spazio con i tavoli, di un angolo per la lettura e di un angolo natura (con animali o piante). 

La sezione dei bambini di 3 e 4 anni dispone anche di un angolo per la manipolazione e di un angolo casetta per il gioco simbolico. 

La sezione dei bambini di 5 anni diversamente è attrezzata con un angolo con la lavagna luminosa per sperimentare combinazioni di materiali in maniera creativa e assemblare lettere per arrivare alla proiezione di parole, oltre ad un angolo a tavolino per i lego piccoli.

Gli angoli delle sezioni subiscono però modificazioni durante l’anno. Osservando il gioco dei bambini infatti si registrano modificazioni nei loro interessi e bisogni che sovente portano a ridefinire e cambiare gli angoli e i materiali. Le nostre classi sono come dei “cantieri” in cui spesso si trovano dei “lavori in corso”, dei lavori di riorganizzazione degli spazi che avvengono con un coinvolgimento attivo dei bambini.

  

                     Sezione 3-4 anni                                              Sezione 5 anni

 

UN’AULA POLIVALENTE CON FUNZIONE DORMITORIO 

E’ uno spazio abbastanza destrutturato che si presta a molteplici funzioni. Risulta particolarmente utile in quanto viene utilizzato quando c’è la suddivisione in piccoli gruppi durante la mattinata. Al suo interno si trovano due tavoli e molto spazio libero che viene attrezzato a seconda delle attività.  Nell’aula sono presenti anche le brandine per soddisfare il bisogno della nanna di alcuni bambini di tre anni. Le brandine sono però sovrapponibili e permettono di avere lo spazio libero quando non è il momento del sonno. Inoltre vi è un casellario per riporre gli effetti personali del sonno di ciascun bambino (sacca con cuscino, lenzuolino, copertina, peluche).

 

 

UN ATELIER PER ATTIVITA’ ESPRESSIVE, MANIPOLATIVE E COSTRUTTIVE

La stanza è attrezzata con tavoloni e piani verticali che permettono di sperimentare l’attività grafico-pittorica in tutte le sue forme (pittura verticale ed orizzontale). I materiali presenti sono facilmente reperibili dai bambini per favorire l’autonomia  nella scelta di ciò che gli serve. Inoltre si configura come spazio ideale per attività di manipolazione (es. con la creta) e per costruire con materiali di recupero. La prima parte dell’aula è infatti organizzata con scaffalature con contenitori con differenti materiali di recupero (nastri, stoffe, vasetti di plastica, tappi ecc.).

 

 

UNA STANZA PER ATTIVITA’ PSICOMOTORIE E MOTORIE

Lo spazio è attrezzato con morbidoni in gomma piuma, materassi, palle, birilli, teli, cerchi e molto altro materiale psicomotorio.

In questa stanza vengono fatte proposte di psicomotricità  e i bambini trovano uno spazio specifico per raccontarsi attraverso il corpo, esprimendo emozioni e paure senza usare le parole.

Inoltre  lo spazio si presta anche per strutturare percorsi motori che valorizzano la dimensione del movimento e per percorsi di rilassamento.

 

 

IL REFETTORIO 

E’ lo spazio in cui i bambini si ritrovano per pranzare. E’ suddiviso in due parti che permettono di mantenere la suddivisione dei gruppi sezione. Le insegnanti pranzano al tavolo con i bambini. Il cibo viene trasportato dalla mensa  della Scuola Primaria di Foppenico e servito da un’addetta. I bambini in refettorio sperimentano, a turno, il ruolo del cameriere.

 

 

 

 

I SERVIZI IGIENICI 

 
Vi sono due servizi igienici, uno accessibile dal refettorio e uno accessibile dal salone. Vengono utilizzati dai gruppi classe nei momenti di routine di cura della persona e sono inoltre fruibili dai bambini autonomamente. Uno dei due bagni è di ampie dimensioni e diventa un luogo ideale anche per esperienze con l’acqua  (giochi di travaso, esperimenti scientifici, gioco delle lavandaie ecc.).
 
STUDIO DELLE INSEGNANTI 
 
Nello studio le insegnanti si riuniscono sistematicamente il martedì per progettare le attività e per discutere di didattica e aspetti organizzativi. La metodologia  della scuola è infatti quella della progettazione in itinere e quindi è importante ritrovarsi per confrontarsi e stabilire come procedere in base agli sviluppi emersi dai bambini.